In Emilia Romagna 11,5 milioni per sostituzione impianti fino a 35kW con nuovo impianti a biomassa a 5 stelle.

In Emilia Romagna 11,5 milioni per sostituzione impianti fino a 35kW con nuovo impianti a biomassa a 5 stelle.

E’ importante la novità introdotta dalle regione Emilia Romagna. Questa volta non è un semplice incentivo, ma un ulteriore contributo economico che va a sommarsi al già famoso e consolidato conto termico e che può coprire, in alcuni casi, fino al 100% della spesa sostenuta.

Un ulteriore passo avanti per rendere la regione a impatto ZERO, incrementando ulteriormente l’efficienza energetica e migliorando la qualità dell’aria.

È il nuovo bando, approvato con delibera della Giunta regionale, che prevede lo stanziamento di 11,5 milioni di euro fino al 2023. Nello specifico: 3 milioni e 450.000 euro per il 2021, 3 milioni e 105.000 euro per il 2022 e 4 milioni e 945.000 euro sul 2023.Tali fondi sono destinati alla sostituzione di impianti di calore alimentati a biomassa legnosa quali: camino aperto, stufa a legna o pellet, caldaia a legna 0 pellet di potenza inferiore o uguale a 35 kW, e con classificazione emissiva fino a 4 stelle. I nuovi generatori che vanno a sostituire i precedenti, richiedono una classificazione energetica pari a 5 stelle. Anche la pompa  di calore rientra tra i sistemi incentivabili.

La misura è prevista dal Piano Aria integrato regionale (PAIR2020) e in linea con gli obiettivi del Piano Energetico Regionale (PER). Le risorse sono state assegnate all’Emilia-Romagna dal ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare per il miglioramento della qualità nel territorio delle Regioni del Bacino Padano.

I beneficiari di tale contributo sono i cittadini residenti nei Comuni delle zone di pianura dell’Emilia-Romagna già assegnatari dell’incentivo Conto termico. Tale incentivo regionale, in aggiunta a quello rilasciato dal GSE, può coprire fino al 100% della spesa.
Gli incentivi saranno erogati fino a esaurimento fondi e secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

Le domande sono presentabili dal 1º settembre 2021 al 31 dicembre 2023 tramite la la piattaforma regionale consultabile al presente link.
Il testo del bando è disponibile qui.

Fonte: AIEL
Fonte immagine: web