cs5-render

CS5 – CT

Le Caldaie della Gamma a Biomassa Pasqualicchio producono energia a basso costo, utilizzando combustibili naturali.
La loro spiccata versatilità abbinata ad una solidità costruttiva, la vastità di potenze (da 29,00 fino a 4000,00 kW) e tanti accessori disponibili, consentono di produrre riscaldamento e produzione acqua calda sanitaria sia per ambienti civili che industriali utilizzando molteplici tipi di combustibili.

Caratteristiche

✓ Accensione automatica
✓ Tramoggia contenimento combustibile
✓ Sistema trasporto combustibile: formato da due coclee in acciaio
✓ Safety Lock System: sistema antiritorno fiamma
✓ Motori stabili e duraturi con alimentazione continua con inverter
✓ Switch sicurezza porta
✓ Pannelli in acciaio: verniciati con polvere epossidica
✓ Sensore livello combustibile
✓ Scovolo per la pulizia del fascio tubiero
✓ 7 diverse tipologie di configurazione di impianto
✓ Coibentazioni su tutte le superfici
✓ Crono interno
✓ Camera di combustione in cemento refrattario
✓ Turbolatori

Modello » Superficie Riscaldabile » Volume Riscaldabile

1. 31 » 31 kW
2. 40 » 40 kW
3. 60 » 60 kW
4. 80 » 80 kW
5. 99 » 99 kW
6. 130 » 130 kW
7. 180 » 180 kW
8. 230 » 230 kW
9. 300 » 300 kW
10. 400 » 400 kW
11. 500 » 500 kW

Schema di funzionamento

null

I dettagli che fanno la differenza

Sonda lambda

Sensore atto a valutare il valore d’ossigeno contenuto nei fumi in uscita. In base a tale valore l’elettronica regola il funzionamento dell’estrattore fumi al fine di garantire un’ottimale combustione.

Fascio tubiero e turbolatori

I turbolatori, di serie, sono fasci d’acciaio elicoidali posizionati all’interno dei tubi di fumo. Permettono di rallentare il percorso dei fumi all’interno dello scambiatore, allungandone il tempo di permanenza, nonché la creazione di vera e propria turbolenza atta a facilitare lo scambio termico tra le parti.  Questo sistema consente di aumentare notevolmente il rendimento della caldaia.

Compattatore ceneri

Il compattatore ceneri è composto da due coclee disposte rispettivamente al di sotto della camera di combustione e nella parte terminale del fascio tubiero. Queste ruotando permettono la pulizia automatica della caldaia raccogliendo e compattando le ceneri cadute nel rispettivo vano di raccolta. La rotazione delle coclee è garantita da un motoriduttore posto posteriormente.

Sensore pellet

Il sensore è posizionato nella tramoggia. Esso avvisa visivamente e acusticamente nel caso in cui si vada al di sotto della soglia minima di pellet all’interno della tramoggia. Questo dispositivo evita l’arresto per svuotamento dell’intero di sistema di carico e di stoccaggio.

 

Camera di combustione con blocco in refrattario

Il blocco in materiale refrattario permette di ridurre le dissipazioni termiche mantenendo la temperatura della fiamma elevata agevolando così la combustione e lo scambio termico.

 

Vuoi più informazioni su questo prodotto?

Compila il form seguente, cercheremo di soddisfare le tue richieste nel più breve tempo possibile e tenerti aggiornato sulle nostre novità.